TecnoFly. - Gorizia - digitale terrestre, satellitare, sistemi di sicurezza, antifurti per la casa, videocontrollo e climatizzatori

L'impianto può essere collegato alla centrale operativa dei Carabinieri o della Polizia di Stato?



Si è possibile, in quanto la nostra ditta si occupa esclusivamente della messa in efficienza degli apparati ed intervenendo soltanto in caso di loro guasti o di cattivo funzionamento, senza svolgere alcuna opera di sorveglianza sui beni. Resta inteso che, per quanto riguarda gli allarmi collegati con le C.O. della Polizia di Stato e dei Carabinieri, il collegamento può essere effettuato solo previa autorizzazione degli Uffici interessati, come spiegato nel pdf allegato preso dal sito della Polizia di Stato.



Documentazione in pdf e link di riferimento

51
http://img.poliziadistato.it/docs/Modulo_richiesta_teleallarme.pdf5


Se va via la corrente l’impianto si spegne?



Se va via la corrente ci sono le batterie tampone e i nostri impianti hanno un'autonomia di circa 2 giorni in assenza di corrente.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Posso iniziare facendo un impianto piccolo e poi ampliarlo successivamente?



Certamente si, in questo modo si riesce a diluire nel tempo i costi e fare un poca di esperienza in modo, poi in un secondo tempo, da ampliare l'impianto con i componenti che realmente servono.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


E' possibile dividere l'appartamento in varie zone e, all'occorrenza, attivarne solo alcune?



Si, usando una centralina in grado di suddividere l'impianto in zone, in questo modo è possibile, ad esempio, di notte abilitare la zona cantina e quella piano terra lasciando disabilitato la zona notte dove posso muovermi liberamente.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Con l'antifurto attivo è possibile lasciare animali liberi in casa?



Si, si posso lasciare liberi animali in casa quando si usano solo contatti magnetici su porte e finestre e sensori attivi ma con doppia tecnologia che usano una combinazione di due sensori in uno, infrarosso e micro onde con due fasci a diverse altezze, quindi un animale, gatto o cane, attiverà solamente un dei due sensori, mentre una persona ne attiva entrambi, oppure usando una centrale con un sistema di rivelazione chiamato DPS (Digital Pressure System), il quale rileva le variazioni di pressione generate dalla apertura di porte e finestre verso l'esterno.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Con l'antifurto attivo è possibile muoversi per casa?



Si, se l'impianto è composto solo da sensori passivi, cioè contatti su porte e finestre, quindi nessun rilevatore di presenza infrarosso micro onde in casa, barriere attive all'esterno della casa.
Oppure usando una centrale con un sistema di rivelazione chiamato DPS (Digital Pressure System), il quale rileva le variazioni di pressione generate dalla apertura di porte e finestre verso l'esterno. Con questo sistema posso muovermi liberamente in casa con la sola limitazione di non chiudere o aprire violentemente le porte interne (meglio lasciarle aperte) e naturalmente di non aprire quelle verso l'esterno della casa.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Quanti tipi di antifurto esistono commercio?



Sostanzialmente esistono due categorie di allarmi: cablati e via radio.
Per cablati si intende ogni sensore collegato alla centrale via filo, quindi da predisporre tubazioni in fase costruzione o ristrutturazione dell'appartamento oppure , se disponibile, usando tubazioni esistenti.
Quando, invece, bisogna intervenire ad appartamento finito o già abitato, è consigliabile usare il sistema senza fili o via radio, dove tutti i dispositivi sono collegati alla centrale via radio e alimentati da batterie che, ovviamente, andranno sostituite quando scariche (in genere ogni 2 anni).
Alle volte si possono usare tutte due le combinazione magari via radio come estensione di un vecchio sistema cablato.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Posso abbonarmi solo al calcio? (SKY PACK)



No, al pacchetto CALCIO o CINEMA o SPORT (SKY PACK), bisogna aggiungere 1 abbonamento (2 generi) dal pacchetto CHANNEL PACK

La brochure allegata è a titolo esemplificativo, in quanto le offerte SKY cambiano continuamente.



Documentazione in pdf e link di riferimento

41
Nessun link


Dalla stipula del contratto all'installazione dell'impianto quanto tempo passa?



Entro 5 giorni lavorativi lei sarà contattato dallo SKY INSTALLER (antennista SKY) per fissare un appuntamento, eseguire l'installazione e attivare il contratto.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Quanto è la durata di un contratto?



Il contratto dura un anno ed è tacitamente rinnovato salvo disdetta sempre almeno 30 giorni prima.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Posso intestare o girare il mio contratto ad un'altra persona?



No, se non si vuole più essere abbonati bisogna disdire l'abbonamento.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Si possono togliere pacchetti dall'abbonamento esistente?



Si, alla scadenza del contratto chiamando il numero 199,100,400 (non è un numero verde) almeno 30 giorni prima della scadenza contrattuale.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Si possono aggiungere altri pacchetti all'abbonamento esistente?



Si, senza problemi, in qualsiasi momento, chiamando il numero 199,100,400 (non è un numero verde).



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Quanto tempo ci vuole per fare un contratto? E che documenti servono?



Circa 20/30 minuti, documento d'identità valido, codice fiscale, dati della banca (IBAN) o carta di credito ( per poter usufruire delle promo)



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Cos'è un PRONTO SKY A TETTO?



Si intende per PRONTO SKY A TETTO l'installazione della parabola con supporti, LNB e cavo, sul tetto.
Può essere richiesto un contribuito al cliente a seconda della promo del momento.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Cos'è un PRONTO SKY ?



Si intende per PRONTO SKY l'installazione della parabola con supporti, LNB e cavo, a balcone.
Può anche essere gratuita, a seconda della promo del momento.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Voglio vedere il segnale del decoder anche in un'altra stanza senza spostarlo o metterne un'altro.



Si può fare usando un modulatore che provvede a trasformare un segnale audio/video in un segnale radio frequenza analogico (come un vecchio canale tv) e inserirlo nell'impianto d'antenna, per il telecomando esistono in commercio dei ripetitori che provvedono a trasferire l'impulso del telecomando da una stanza al ricevitore posto in un'altra stanza, il sistema, ovviamente, funziona per qualsiasi dispositivo audio/video tipo VCR, DVD ecc.. sempre con la qualità del sisma analogico.
Esistono anche modulatori con tecnologia digitale ma al momento sono abbastanza costosi per farne un uso domestico.



Documentazione in pdf e link di riferimento

31
Nessun link


Come posso collegare due ricevitori sulla stessa antenna per lo stesso TV ( ad es. SKY + TIVUSAT)



Cosa migliore con due cavi separati quindi due prese sat, se non fosse possibile ciò, esistono dei commutatori prioritari che provvedono a commutare l'antenna sul ricevitore in funzione, solo un ricevitore alla volta può usufruire dell'antenna.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Si può usare lo stesso cavo sia per il terrestre che per il satellite?



Certamente si, purché si usi un cavo sat e non un vecchio terrestre, bisogna miscelare sul tetto o in una scatola di derivazione e demiscelare poi dopo la presa tv che deve essere adatta per il satellite.
Unica controindicazione nel caso che lo stesso cavo debba anche alimentale l'antenna terrestre, in tal caso l'alimentatore va spostato di posizione.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Vorrei dividere in due il cavo del satellite per avere una nuova presa sat, come posso fare?



Non è possibile, ameno che non si usi una presa alla volta cioè spostare fisicamente il decoder da un posto all'altro, la cosa giusta da fare è ampliare l'impianto con un nuovo cavo e sostituire il convertitore (LNB) per avere una ulteriore uscita (LNB disponibili possono avere 1, 2, 4, 8 uscite per ulteriori uscite bisogna trasformare l'impianto ed usare dei multiswitch)



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Posso installare la parabola su terrazzo o sul muro vicino alla finestra?



Tecnicamente è possibile, purché il posto scelto sia esposto a sud quindi illuminato dal sole a mezzogiorno. Il sole alle ore 12 solari è a sud e il satellite più richiesto HOT BIRD 13° est (SKY) corrisponde, per Gorizia (coordinate N 45°561 - E 13°361) al sud.
In caso di condominio bisogna anche verificare il regolamento condominiale perché alle volte non lo permette, in questo caso è meglio rivolgersi all'amministratore dello stabile



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Vorrei vedere anche i canali dalla Slovenia o i canali in HD ma riesco solo a sentirli e la schermo rimane nero.



Dipende dal tipo di decoder che si sta utilizzando. I canali della Slovenia o i canali in HD trasmettono in alta definizione con un standard diverso, MPEG4 (decoder più costosi), mentre i classici canali usano il standard MPEG2 (decoder economici).



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Come mai su un tv vedo bene mentre su un secondo no anche se sono collegati alla stessa antenna?



Dopo il passaggio al sistema digitale, certi impianti che prima “funzionavano” e non sono stati revisionati spesso danno questo tipo di problemi, altre volte sono dovuti anche a divisioni o spinotti mal fatti. Quello che conta maggiormente, con il sistema digitale, non è tanto l'intensità del segnale quanto la qualità, quindi tutto quello che riguarda la schermatura dei componenti (spinotti, derivazioni, cavi ecc..) .



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Spesso, o quasi sempre, le immagini sul tv squadrettano e la voce “gracchia”?



Dipende dal segnale ricevuto che è basso di intensità oppure la qualità del segnale scadente. Bisogna verificare se l'impianto d'antenna funziona correttamente oppure la zona di ricezione non è perfettamente coperta dai trasmettitori (colline, alberi o edifici più alti), possono esserci anche problemi interni tipo prese TV rotte o connessioni non adeguate, qualche rara volta può essere una differenza di sensibilità tra un decoder e l'altro, altra marca o solo meno sensibile.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Perché non vedo i canali della RAI ?



Purtroppo a Gorizia la RAI (mux 1 RAI 1-2-3- 3Bis, News) trasmette con un segnale più basso rispetto le altre stazioni, nel caso di problemi di distribuzione dei segnali TV ( partitori o cavi vecchi, connettori non schermati o cose simili) è la prima ad risentire perdendo qualità, quindi assenza di segnale o squadretta. In pratica bisogna controllare che l'impianto intero sia adeguato al nuovo sistema digitale.
Questo vale anche per altre zone dove altri canali possono dare lo stesso tipo di problema.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Voglio un inverter perché consumano di meno, il modello ON-OFF sono modelli vecchi



Il climatizzatore INVERTER va installato in ambienti grandi e tenuto acceso per tempi abbastanza lunghi, perché mantiene la temperatura impostata modulando la potenza usata di conseguenza, a lungo termine, consuma meno (quando raggiunge la temperatura desiderata la mantiene lavorando al minimo della potenza).
Il climatizzatore ON-OFF va installato nei corridoi, dove deve lavorare sempre al massimo per poter spingere l'aria fresca nelle varie stanze, o se usato per breve tempo, ad esempio in camera da letto quando lo si accende un'ora prima di andare a dormire e per poi spegnerlo.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Cosa vuol dire “Inverter”, che riscalda?



Esistono due tipi di condizionatori:ON/OFF e INVERTER.

Il primo,ON/OFF, quando è acceso consuma il massimo della potenza, ad esempio quando noi regoliamo la temperatura a 26°, il condizionatore parte e va al massimo della sua potenza con un consumo e una resa costante sino al raggiungimento della temperatura prescelta, dopo di che si spegne per ripartire, sempre alla massima potenza, quando la temperatura si rialza, e così via, acceso/spento ON/OFF.

Il secondo tipo INVERTER appena acceso, nell'esempio di prima, va al massimo della potenza per poi, man mano che la l'ambiente si raffredda, cala anche la potenza assorbita (normalmente questo avviene in tempi brevi), fino al raggiungimento della temperatura impostata riducendo così l'assorbimento a un livello minimo (150-200 W circa) per mantenere la temperatura costante

Tutti due i tipi possono essere anche in pompa di calore, cioè in grado di invertire il ciclo e riscaldare invece di raffreddare, il sistema funziona bene nelle mezze stagioni quando la temperatura esterno non è tanto fredda.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Vorrei un condizionatore che mi raffreddi tutta la casa



Di solito si cerca di climatizzare le stanze che sono meno isolate dalla temperatura esterna, cioè esposte tra est e ovest con il sole che riscalda per tutto il periodo, oppure dove è consuetudine vivere, esempio soggiorno e camere da letto.
Una volta raffreddato il vano più caldo tutto l'appartamento ne beneficerà venendo a mancare una fonte di calore.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Non voglio mettere il condizionatore perché fa troppo freddo e fa male.



Il condizionatore non fa male se usato correttamente. La cosa più importante è la regolazione della temperatura.
L'ideale è mantenere 3 - 5° in meno rispetto alla temperatura esterna, esempio se fuori ci sono 30° il condizionatore verrà regolato tra i 27 e i 25° minimo, la cosa più importante è togliere l'umidità dall'ambiente perché è quella che dà fastidio e ci mette a disagio.
Tenere una temperatura troppo bassa, inferiore ai 22-23 gradi (come alle volte si trova in alcuni negozi o uffici) può provocare fastidiosi raffreddori dovuti agli sbalzi di temperatura troppo elevata tra l'interno è l'esterno.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


Vorrei un condizionatore che mi deumidifichi ma che non faccia freddo.



Tutti i condizionatori deumidificano.
Per deumidificare, l'aria calda e umida passa attraverso l'unità interna viene filtrata dalla polvere e raffreddata dal radiatore interno, condensando così l'umidità dell'aria.
Quindi tutti i condizionatori deumidificano e per farlo raffreddano l'aria, comunque molti hanno la funzione di deumidificazione che mantiene un flusso d'aria molto basso in modo da raffreddare il meno possibile e togliere più umidità possibile.



Documentazione in pdf e link di riferimento

Nessuna documentazione
Nessun link


TecnoFly S.n.c. via Duca d'Aosta 144, 34170 Gorizia - C.F. e P.IVA 00408250314